PERSICETO SI CONFERMI ANTIFASCISTA

Il Consiglio Comunale  Grazie alla tradizione antifascista del Comune di San Giovanni in Persiceto, che da sempre ha combattuto per la difesa dei valori della libertà e dell’uguaglianza, come attestato anche dalla partecipazione costante di associazioni quali ANPI, AKKATA’ etc alle commemorazioni celebrate sul territorio, e richiamato lo Statuto comunale agli articoli: 4 comma 1: “Il Comune opera per la pacifica convivenza tra i popoli, con riferimento ai principi per l’unificazione europea, convivenza basata sulla giustizia sociale ed economica e sul reciproco rispetto culturale e religioso”; 5 comma 1: “Il Comune fonda la propria azione sui principi di libertà, di eguaglianza, di solidarietà e di giustizia indicati dalla Costituzione e concorre a rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che ne limitano la realizzazione”; Visti i pericolosi episodi omofobi, xenofobi e razzisti che si stanno manifestando nel nostro Paese; non ultima l’espressione, che condanniamo fermamente, usata del candidato alla Presidenza per il centrodestra della regione Lombardia il quale ha affermato: «Perché loro sono molti più di noi, più determinati nell’occupare questo territorio di noi. Noi, di fronte a queste affermazioni, dobbiamo ribellarci, non possiamo accettarle: qui non è questione di essere xenofobi o razzisti, qui è questione di essere logici, razionali. Noi non possiamo, perché tutti non ci stiamo. Quindi, dobbiamo fare delle scelte: decidere se la nostra etnia, la nostra razza bianca, la nostra società deve continuare a esistere o la nostra società deve essere cancellata: è una scelta». È quindi opportuno ed indispensabile richiamare: la XII Disposizione transitoria e finale della costituzione della Repubblica Italiana che recita: “E` vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto...