SOSTEGNO A FAMIGLIE, IMPRESE E ASSOCIAZIONI

Piena disponibilità e collaborazione con l’Amministrazione comunale per la predisposizione di un piano di interventi a sostegno di #famiglie#associazioni e #imprese duramente colpite in questo momento di difficoltà.

⬇️ Ecco alcune delle nostre proposte:

FAMIGLIE
Sostegno alle famiglie con figli che usufruiscono di servizi educativi o scolastici, penalizzate dalla sospensione per la seconda settimana di fila dell’attività.
1️⃣ azzeramento della tariffa del Nido d’Infanzia per i giorni di servizio non fruito;
2️⃣ azzeramento della retta per la refezione scolastica per tutte le scuole del territorio per i giorni di servizio non fruito: Infanzia, Primaria, Secondaria di primo grado;
3️⃣ riprogrammazione, nel restante periodo scolastico, delle ore non effettuate del servizio di integrazione scolastica a sostegno dei bambini diversamente abili;
4️⃣ organizzazione di una settimana gratuita di Centro Estivo dal 29 giugno al 3 luglio per i bambini del Nido d’Infanzia le cui famiglie non usufruiscono del bando regionale Conciliazione vita-lavoro” (che si riferisce solo a Infanzia, Primaria e Medie);
5️⃣ erogazione di un contributo per la quota di partecipazione ad una settimana di Centro Estivo per gli alunni della scuole dell’Infanza e Primaria, che si aggiungerà al contributo regionale “Conciliazione vita-lavoro”.

ASSOCIAZIONI
Le associazioni hanno in prima battuta cercato in tutte le maniere di fare fronte al problema ma, con la diffusione sempre maggiore del virus covid-19, hanno dovuto alzare drasticamente bandiera bianca.
Questo ha portato sia ad una perdita dei servizi sportivi per i cittadini, sia ad una mancata entrata, essenziale per la sopravvivenza delle associazioni stesse.
➡ Aiuti concreti, anche di carattere economico, a tutte le associazioni persicetane danneggiate.

IMPRESE E COMMERCIO
Purtroppo esiste il rischio di una recessione economica pesante.
Abbiamo bisogno di rilanciare gli investimenti, tutelare i lavoratori, le imprese e le nostre produzioni.

1️⃣ stop ai pagamenti e alle tasse locali a carico del commercio: riduzioni e rateizzazioni di TARI e COSAP;
2️⃣ sostegno nel pagamento dei canoni di affitto per gli esercenti.

Chiediamo al Sindaco che si faccia fronte comune per chiedere al Governo:
1️⃣ sblocco dei fondi già disponibili presso le Regioni per la cassa integrazione in deroga;
2️⃣ azzeramento dei cosiddetti “contatori” per far ripartire:
– gli ammortizzatori sociali,
– l’accesso al credito per le imprese,
– sostegno ai comparti produttivi, comprendendo anche turismo, cultura e servizi.

Share This