CONFERIMENTO DELLA CITTADINANZA ONORARIA A LILIANA SEGRE

IL CONSIGLIO COMUNALE Evidenziato che – il Comune di San Giovanni in Persiceto ha da tempo avviato un percorso di valorizzazione di personalità del mondo dell’arte, dello sport, della cultura e dell’impegno civile attraverso il conferimento della cittadinanza onoraria che attesti il legame naturale tra la cultura di un territorio e i suoi testimoni; – il Comune di San Giovanni in Persiceto è medaglia d’argento per la Resistenza Nel richiamare – alcune delle cittadinanze onorarie concesse dalle passate amministrazioni: nel 1992 Giorgio Celli; nel 2002 Enzo Biagi; nel 2003 Giovanni Catti; nel 2007 Mario Rigoni Stern; nel 2014 Gabriella Boilini; – la tradizione antifascista del Comune di San Giovanni in Persiceto, che da sempre ha combattuto per la difesa dei valori della libertà e dell’uguaglianza, come attestato anche dalle diverse attività messe in campo e dalla costante partecipazione attiva sul territorio di associazioni quali ANPI, AKKATA’, LIBERA, AMNESTY INTERNATIONAL etc; – lo Statuto comunale agli articoli: . 4 comma 1: “Il Comune opera per la pacifica convivenza tra i popoli, con riferimento ai principi per l’unificazione europea, convivenza basata sulla giustizia sociale ed economica e sul reciproco rispetto culturale e religioso”; . 5 comma 1: “Il Comune fonda la propria azione sui principi di libertà, di eguaglianza, di solidarietà e di giustizia indicati dalla Costituzione e concorre a rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che ne limitano la realizzazione”; Considerato che  – la senatrice a vita Liliana Segre, come primo atto legislativo, propone l’istituzione di una Commissione parlamentare di indirizzo e controllo sui fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza; – il 30...

Più decoro per i nostri cimiteri

Presentata in seduta Consiliare del 28 maggio 2017 Comune di San Giovanni in Persiceto (BO) MOZIONE Oggetto: Più decoro per i nostri cimiteri: il Comune di Persiceto riprenda a fare le manutenzioni. Ricordato che nel 1779 il consiglio comunale di Persiceto decise di costruire nel capoluogo un cimitero fuori dal centro abitato (anticipando Bologna e l’editto Napoleonico) a cui seguirono periodici e significativi ampliamenti nel diciannovesimo e ventesimo secolo; Sottolineato che : – l’età dei nostri cimiteri rende inevitabile il deperimento  delle parti murarie comuni – l ‘ampia area verde caratterizzata anche da piante di valore richiede una manutenzione particolarmente onerosa; Considerato che negli ultimi anni il tema della manutenzione ordinaria dei cimiteri persicetani, unitamente alla necessità di importanti lavori di manutenzione straordinaria ha occupato molto spazio dell’attività amministrativa con importi di spesa di diverse centinaia di migliaia di euro.  In particolare, parliamo di significative opere di manutenzione straordinaria effettuate unitamente ad una particolare attenzione al miglioramento della manutenzione ordinaria; Ravvisato che da diversi mesi tutto si è fermato con conseguenze negative sulla manutenzione e il decoro della parte comune delle strutture murarie e dell’area verde, Sottolineato che questa situazione di stallo, che riguarda anche i cimiteri delle frazioni, va superata per fermare il degrado e per rispetto ad un luogo che appartiene alla sensibilità privata di gran parte della nostra comunità; Preso atto che, come confermato dagli interventi di queste ultime settimane, sembra mancare una visione generale del problema e gli unici lavori effettuati consistono in opere realizzate a seguito di situazioni di emergenza e relative segnalazioni; Visto che anche in questi giorni ci sono stati nuove cadute di intonaci...

CULTURA

CULTURA  Individuazione e allestimento di un contenitore culturale adeguato all’esposizione di produzioni artistiche: Recupero e successiva apertura del complesso di S. Francesco (chiesa e chiostro) come polo culturale polifunzionale per mostre, presentazioni, concerti ed eventi culturali; Si tratta di un progetto ambizioso che negli ultimi anni si è dovuto riaggiornare a seguito di elementi oggettivi quali: l’articolato studio di fattibilità dell’opera; il terremoto e i disagi conseguenti; i ritrovamenti architettonici rilevati in corso d’opera. Prosecuzione della promozione del Carnevale storico: Valorizzazione dei carnevali presenti sul territorio, in base alla loro storia e peculiarità, anche con il coinvolgimento di altri soggetti pubblici e privati; Creazione del Museo del Carnevale (ex officina Arte Meccanica o complesso di San Francesco ); Promozione di forme di collaborazione delle associazioni culturali: Sostegno alle iniziative atte  alla valorizzazione culturale del nostro dialetto; Creazione di una cabina di regia in grado di coordinare l’offerta culturale presente sul territorio; Creazione di un calendario condiviso degli eventi; Sostegno all’attività cinematografica: Convenzione con al Cineteca di Bologna e cinema Giada e collaborazione con Associazionismo locale; Valorizzazione delle biblioteche quale polo culturale e spazi di aggregazione sociale: Individuazione di nuove aule studio; Aumento impegni di spesa per nuovi acquisti di libri; Consolidamento progetti di incentivazione alla lettura e alle arti; Valorizzazione del sistema museale: Consolidamento e sviluppo di collaborazioni con enti di ricerca e formazione; Individuazione di modalità di sostegno alle espressioni culturali e artistiche: Sostegno ai Comitati ed associazioni per la promozione e riscoperta di artisti persicetani; Ampliamento dei canali di diffusione scientifica e ludo ricreativa: Creazione di un parco della centuriazione; Sostegno delle arti e delle culture attraverso...

SCUOLA – FORMAZIONE – LAVORO

SCUOLA – FORMAZIONE – LAVORO SCUOLA Fra i punti d’eccellenza del nostro territorio c’è decisamente la scuola. Grazie alla collaborazione costante e proficua fra istituzione scolastica e Comune e all’attenzione di quest’ultimo ai bisogni della scuola, intesa in senso lato, andando anche oltre le richieste delle normative a livello nazionale e regionale. Dal 2009 ad oggi  si sono infatti effettuati interventi sulle scuole per un investimento di 17 milioni 554mila euro. Due le recenti inaugurazioni di edifici storici di scuole primarie del territorio: le Garagnani a Le Budrie, a dicembre 2014, e le Quaquarelli, a settembre 2015. Nel primo caso si è trattato di lavori per oltre un milione di euro con interventi quelli strutturali (fondazioni, rinforzo pareti, solai e copertura), architettonici (modifiche funzionali agli ambienti, compartimentazioni, finiture, opere esterne e complementari) e il rifacimento degli impianti elettrici e meccanici speciali. Per le scuole Quaquarelli, un edificio dei primi anni del Novecento, l’importo dei lavori di restauro con risanamento conservativo e miglioramento sismico è stato pari a 5 milioni e 300 mila euro. Si è trattato di un intervento che andava decisamente oltre quanto richiesto dalla Regione per rimediare ai danni del terremoto. Ma oltre al “contenitore” l’attenzione è sempre stata rivolta anche all’offerta formativa sempre al passo coi tempi. Le scuole di Persiceto, infatti, sono totalmente digitali con una dotazione di 94 lavagne multimediali (LIM) su altrettante classi. Da settembre grazie all’approvazione del progetto scuol@40017, promosso dal comitato “Tvb Quaquarelli”. Questi gli obiettivi in tema di istruzione: Azzerare le liste d’attesa alle scuole d’infanzia statali, proseguendo con il completamento della nuova struttura presso il plesso Romagnoli (due nuove...