UNO SCHIAFFO ALLE FAMIGLIE

È scandaloso che il Comune di Persiceto faccia pagare alle famiglie il TRIPLO rispetto agli altri Comuni.

Le tariffe dei centri estivi che si svolgeranno nelle scuole di proprietà del Comune, vedono un importo a carico delle famiglie triplicato (+300%) rispetto a quello che verranno a pagare le famiglie residenti nei comuni limitrofi.

Con 3 Milioni di euro di risorse disponibili a bilancio, il nostro Comune avrebbe potuto intervenire attraverso contributi diretti o soglie di riduzioni Isee così da calmierare le tariffe e abbassare i costi a carico delle famiglie.

Rispetto al Comune di Anzola noi paghiamo il 150% in più, rispetto al Comune di Sant’Agata paghiamo il 240% in più, rispetto a Crevalcore e Sala Bolognese il 300% in più, rispetto a Calderara 360% in più.

Ecco quanto pagheresti nei Comuni dell’Unione Terred’Acqua (tariffa settimanale):

Anzola dell’Emilia:

Retta massima € 130,00 con le seguenti riduzioni:

– con due figli iscritti ai servizi estivi: € 110,50

– con tre figli iscritti ai servizi estivi: € 84,50

– per coloro già stati esentati per reddito dalle rette nell’anno scolastico in corso: € 65,00

Calderara:

Retta fissa € 70,00 + 1 settimana gratuita

Crevalcore:

Età 3-5 anni: full-time con mensa € 80,00; part-time con mensa € 64,00

Età 6-11 anni: full-time con mensa € 80,00; part-time senza mensa € 32,00

Sala Bolognese:

Retta massima: € 80,00 (+ € 5,00 a pasto consumato) per le famiglie con Isee sopra € 11.000,00

Retta minima: € 60,00 (+ € 5,00 a pasto consumato) per le famiglie con Isee sotto € 11.000,00

Sant’Agata Bolognese:

Retta massima: € 95,00 (full-time)

Retta minima: € 70,00 (part-time)

SAN GIOVANNI IN PERSICETO:

Età da 3 a 5 anni: € 325,00
Età da 6 a 11 anni: € 285,00

Fortunatamente nel nostro Comune esiste una rete sociale e associazionistica molto ben strutturata grazie alla quale è stato possibile ampliare l’offerta per i bambini e aiutare, attraverso una calmierazione delle tariffe, le famiglie.

Fino ad oggi l’unico contributo concreto è arrivato dalla Regione Emilia-Romagna.

È stato previsto un contributo regionale che concorre alla copertura della rata di frequenza settimanale del servizio estivo, nel limite di 84 euro a settimana, per un massimo di 4 settimane, (o una durata maggiore nel caso in cui il costo settimanale della retta sia inferiore a 84 euro), fino al raggiungimento dell’importo massimo di euro 336 per figlio.

Ci dispiace che il Comune di Persiceto si limiti solo ad anticipare queste somme e non assolva in pieno al suo ruolo, ossia permettere a più famiglie possibili, a maggior ragione in questa fase, di usufruire del servizio ad un costo accessibile.

Share This